WHITNEY BAG, la borsa di Max Mara firmata da Renzo Piano

16

Una borsa davvero unica, quella presentata da Max Mara, che si è avvalsa di una collaborazione alquanto insolita, a disegnare l’accessorio è stato infatti Renzo Piano, uno dei più grandi architetti italiani di sempre. Whitney Bag è il nome della borsa, che per prima è stata indossata dalla moglie del famoso designer, è prodotta in edizione limitata, solo 250 esemplari numerati, e ricorda il Whitney Museum of American Art di New York, da cui deriva il nome.

Nel colore azzurro ghiaccio, si evidenziano le nervature in rilievo, che ricordano i metalli decorativi dell’edificio, nella versione commerciale vi saranno anche la possibilità di acquistarla in blu o nero ed in tre diverse misure. La realizzazione artigianale, i materiali pregiati (pelle morbidissima tipica del marchio) e la cura del dettaglio fanno di questa borsa un pezzo d’arte da indossare, considerando anche il prezzo di vendita, 1700 dollari (1100 euro in Italia la versione commerciale), che non ha però limitato l’acquisto delle prime quindici messe online.

«Fare impresa — sostiene Maramotti — è un costante atto di coraggio visionario e non solo sociale. Specie di questi tempi. Dunque salvaguardare posti di lavoro da una parte e dall’altra tenere viva la fiammella della cultura, senza barriere». Il ragionamento si collega così senza troppi sforzi al passo successivo all’entusiasmo di esserci: la borsa «oggetto d’arte». «Mai avrei pensato che questa visione potesse realmente essere. Ho mandato a Genova i miei convinto che sarebbero ritornati sconfitti e invece la Renzo Piano Building Project ha accettato. Non potevo crederci». Gli brillano gli occhi, ancora: «Nei tre mesi a seguire aspettavo sempre con ansia i report sulle riunioni progettuali del mio staff e del suo. Entrambi non volevamo una borsa da vendere ma un oggetto che restasse». I manici sono definiti da una forma quadrata, mentre l’interno della borsa, in splendido contrasto, è di colore rosso e i caratteristici ganci a scatto sono stati realizzati con una speciale finitura in palladio opaco.

You might also like More from author

Leave A Reply

X