“TRA ESSERI UMANI ED OGGETTI”, le sculture di Johnson Cheung-shing

Crea strane ed inaspettate sculture in cui forme umane sembrano apparire magicamente da oggetti come ciotole, piatti e tazze.
Johnson Cheung-shing, artista di Hong Kong specializzato in ceramica, sculture in acciaio inox ed opere pubbliche è ormai famoso grazie al suo lavoro, caratterizzato da un’incredibile attenzione verso il dettaglio, a cui rivolge la massima precisione e realismo. Le sue creazioni sono risultato dell’utilizzo di tecniche scultoree artigianali, accompagnate da una spiccata originalità e plasmate con folle genialità. L’artista sembra congelare il tempo ed i liquidi in caduta, arrestando la forza di gravità.

Il realismo con cui realizza le sue sculture, vede l’unione di due elementi, “esseri umani” e “oggetti”, nelle sue creazioni sembra infatti annullarsi la linea linea sottile tra arte astratta e figurativa, presentando una versione del tutto originale della scultura in ceramica.  Dal 1993, le sue opere sono state esposte a Hong Kong, Taiwan, Corea, Spagna e Svizzera e raccolte da musei e collezionisti locali e stranieri, ed il suo talento è ormai riconosciuto a livello mondiale. L’artista ha inoltre vinto numerosi premi di ceramica tra cui il Gran Premio alla Biennale di Ceramica di Taiwan nel 2011.

Suoi materiali prediletti la ceramica e l’acciaio attraverso cui è in grado di conferire ad ogni creazione dinamismo ed espressività. Anche se le sue opere più conosciute sono di natura giocosa, l’artista non ha paura di avventurarsi in ambiti più seri quali la guerra e la violenza. Di recente Tsang ha inaugurato una mostra personale Living Clay, presso il Museo Yingge della Ceramica a Taiwan che si puo’ visitare fino al 19 Gennaio 2014. Nel suo blog è inoltre possibile ammirare numerose immagini di precedenti lavori e di “work in progress”.

[nggallery id=346]