MINIMALISM AND ECCENTRICITY in the creations of Henrik Vibskov

19

Una creatività poliedrica, ispirata ed invasiva, quella dell’artista danese Henrik Vibskov che nel corso del tempo è passato dal fare musica al creare la sua  linea di personale linea di abbigliamento, il tutto senza sforzi, grazie ad un forte carisma ed alla voglia incondizionata di esprimere il proprio gusto personale attraverso varie forme artistiche.
Laureatosi nel 2000 alla Central St. Martins di Londra, Henrik ha da subito ottenuto consenso da parte di tutto mondo artistico, diventando subito una leggenda. La provenienza dalla rinomata scuola londinese si percepisce nelle linee futuristiche delle sue creazioni permettendogli di essere l’unico stilista scandinavo ad aver sfilato sulle ultime passerelle di Parigi durante la settimana della moda.

Designer per uomo ai suoi esordi, qualche anno più tardi trova spazio per la moda al femminile con l’aiuto della sua compagna universitaria Maja Brix. Le sue creazioni attirano l’attenzione di star come M.I.A, Devendra Banhart, Bjork, Kanye West, Sigur Rós e molti altri.
Henrik, da sempre impegnato nell’arte come nella moda, rimane discreto e disinteressato ai clamori glamour da copertine patinate, ma resta difficile passare inosservati se si ha un curriculum di tutto rispetto che vanta una certa genialità in campo stilistico, artistico e musicale e un cospicuo numero di premi vinti.

I suoi capi estremamente interessanti, sono caratterizzati da forme insolite e volumi originali, il tutto rivisitato in chiave moderna e urbana, in un equilibrio perfetto.
Il designer danese ha fatto della contaminazione la sua cifra stilistica, Il suo gusto è così esclusivo da poter essere definito “geniale”, la sua personalità è pienamente rispecchiata dalle sue collezioni, nel minimalismo, nell’ eccentricità in quella leggera follia unita ad un sano, rustico gusto nordico.A prima vista potrebbero sembrare creazioni ad opera di un visionario, ma ad uno sguardo più attento si percepisce il filo conduttore che lega ogni capo all’altro, in una narrazione in divenire.

A multifaceted creativity, inspired and invasive, the Danish artist Henrik Vibskov that over time has gone from making music to create her own line of personal clothing line, all without effort, thanks to a strong charisma and the desire unconditional to express their personal taste through various art forms.
He graduated in 2000 from Central St. Martins in London, Henrik has now obtained consent from all the artistic world, and soon became a legend. The provenance from the renowned London school is perceived in the futuristic lines of his creations allowing it to be the only Scandinavian designer to have marched on the latest runways of Paris during Fashion Week.

At the biginning he was designer for man, a few years later finds space for fashion for women with the help of his partner university Maja Brix. His creations draw attention of stars like MIA, Devendra Banhart, Bjork, Kanye West, Sigur Rós and many others.
Henrik, has always been involved in art as in fashion, it remains discreet and disinterested clamor glamor glossy covers, but it is difficult to go unnoticed if you have a respectable curriculum that has a certain genius in the field of style, art and music and a large number of awards won.

His bosses extremely interesting, are characterized by unusual and original volumes, all seen through modern and urban, in a perfect balance.
The Danish designer has turned his stylistic contamination, Its taste is so unique as to be called “genius”, his personality is fully reflected from its collections, in minimalism, in ‘eccentricity in the slight madness combined with a healthy , rustic taste nordico.A first glance might seem creations by a visionary, but at a closer look you can feel the thread running through each end to end, in a story in the making.

You might also like More from author

Leave A Reply

X