ABITI IN SILICONE? è possibile! A dimostrarlo è la stilista Xiao Li.

Studia i volumi, le forme geometriche e le linee strutturate, realizzando meravigliose collezioni di abiti all’avanguardia ma indossabili. Si tratta della giovane e talentuosa fashion designer cinese Xiao Li, che dopo aver studiato al Royal Collage di Londra è diventata famosa grazie ad una collaborazione con Renzo Rosso per il quale ha disegnato una capsule collection venduta in esclusiva nel concept store milanese di 10 Corso Como. La sua collezione SS15 completa una ricerca iniziata già nel 2013 con il suo progetto di laurea, attraverso cui sviluppa l’idea di portare un materiale versatile come il silicone nella maglieria e negli accessori, dimostrandone la vestibilità.
artnews9

In proposito Xiao Li ha dichiarato che la sua collezione è :”Più morbida ed informe della maglieria tradizionale” e ancora “Volevo scoprire un nuovo modo di presentare la maglieria e questa collezione è stata influenzata soprattutto dall’architettura moderna degli anni ’60 e da Balenciaga”. Ne risultano sagome esagerate, gonne e maniche a sbuffo, ancor più ampie nella parte superiore del braccio, volumi oversize e linee futuristiche, abiti resi indossabili grazie a delicati colori pastello, dal lilla al pesca, dal verde mela al giallo pallido, tutto proposto in un effetto gommato dalla trama gigante.

Le texture dei tessuti a maglia sono ottenute in modi diversi: con semplice filo di cotone, con forme in silicone liscio, dalle finte imbastiture o cerniere decorative ottenute attraverso intarsi, oppure con larghe maglie avvolte da uno strato di silicone. Alla tradizione della lavorazione a maglia si unisce quindi l’utilizzo di materiali moderni, grazie ai quali la stilista può plasmare volumi scultorei e minimali, ottenendo una collezione sportiva ma ultra originale.

artenews artenews2 artenews3 artenews4 artenews5 artenews6 artenews7 artenews8 artenews10 artenews11 artenews12